i 200 anni del Teatro Rossini

Dal pomeriggio del 9 giugno, fino a notte inoltrata, una grande festa animerà il Teatro Rossini di Pesaro nel giorno del suo duecentesimo compleanno: teatro, danza, musica e circo, a ingresso gratuito, per celebrare il giorno della sua inaugurazione, il 10 giugno 1818, con il ritorno nella sua città natale del Cigno per la rappresentazione de “La Gazza ladra”.

Un abbraccio fisico e virtuale, un invito a tutti i cittadini e non, per fruire insieme di uno spazio che è sinonimo di cultura, ma anche di aggregazione: il Teatro rimane sempre la cartina tornasole della Società del costume e degli eventi politici di una città.

La concomitanza con la “½ notte bianca dei bambini” offrirà, alle ore 16, Il circo delle bolle della Compagnia Ribolle, uno spettacolo di danza e circo, dedicato ai bambini, ma non solo. Non poteva mancare un’edizione speciale della Passeggiata nel teatro segreto a cura di Teatro Skené (ore 17,30, unico evento in cui è obbligatoria la prenotazione al 339 6565106) per un viaggio dietro le quinte immersi in una magica atmosfera e ribaltando il punto di vista dello spettatore.

A Giorgio Castellani, storico direttore artistico del Rossini, e Lucia Ferrati, il compito, alle 18,30, dell’affettuoso racconto sulla nascita del Teatro Rossini, ripercorrendo i giorni che precedettero la sua costruzione fino alla prestigiosa inaugurazione, con un intervento musicale di Vladimir Zubytskyi al violoncello.

Glauco Mauri, maestro della scena insieme a Roberto Sturno, accompagnati dalle musiche composte ed eseguite in scena da Giovanni Zappalorto, saranno i protagonisti (alle 20.30) de Il Canto dell’Usignolo, poesie e teatro di William Shakespeare.

Alchimia perfetta fra danza, physical theater, atletismo e tecnologia, La magia della luce di Evolution Dance Theater in scena alle ore 22, conta fra i suoi interpreti performer d’eccezione, danzatori dalle spiccate doti atletiche e circensi e soddisferà il sempre più attento e curioso pubblico della sezione danza della stagione di prosa.

Musica e divertimento alle 23 con la Rimbamband, un eclettico quintetto di artisti frizzanti, folli e bizzarri che attraverso la musica, le parole e la mimica, creano esilaranti personaggi trasmettendo un’energia travolgente fatta di note e poesia. La chiusura, dalla mezzanotte, è riservata ancora alla grande magia del teatro con Vinicio Marchioni, che darà voce ai Canti Orfici del poeta Dino Campana.

Informazioni 0721 387620-21, www.teatridipesaro.it

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *