al via Teatri d’Autore

Inizia il 10 gennaio e si protrae sino al 24 aprile, l’intenso cartellone di Teatri d’Autore (29 spettacoli), la quarta grande e “allargata” stagione che è ospitata in 7 gioielli architettonici della provincia di Pesaro e Urbino, in collaborazione con Amat: il Teatro Comunale di Gradara, il Teatro Battelli di Macerata Feltria, il Teatro Comunale di Mombaroccio, il Teatro Angel Dal Foco di Pergola, il Teatro della Concordia di San Costanzo, il Teatro Tiberini di San Lorenzo in Campo e il Teatro Bramante di Urbania. Tra le novità la new entry del Comunale di Mombaroccio e il ritorno nella rete del Teatro Angel Dal Foco di Pergola.

«Un progetto “necessario” – ha sottolineato il vicesindaco di Pesaro Daniele Vimini – che non vede Pesaro come luogo di rappresentazione, ma come realtà capoluogo di una provincia che, non a caso, si è candidata come Capitale Europea della Cultura 2033. La rete dei teatri è uno dei tasselli che rafforza la dimensione della candidatura provinciale che non punta ad un protagonismo politico, ma ad uno sviluppo della creatività da qui al 2033, in una vera e propria “chiamata alle arti”».

Il progetto, curato da Lucia Ferrati, si sviluppa in un percorso tra classici, comico, teatro civile, teatro in musica e teatro di poesia, con diversi spettacoli seguiti dall’approfondimento di  alcuni esperti del settore chiamati agli incontri di Scuola di Platea, che riunisce gli istituti superiori del territorio.

10 gli appuntamenti con la commedia e il teatro d’autore, tra i classici di ieri e di oggi, affidati a compagnie giovani che spesso ne contaminano la rivisitazione, seguendo il linguaggio della commedia dell’arte, rendendo contemporaneo il linguaggio antico. Tra questi anche lo spettacolo d’esordio della stagione: “Molière suite” con Francesca Gabucci e Stefania Medri e le musiche di Mozart, per un viaggio intorno all’opera del grande drammaturgo francese in programma venerdì 10 al Teatro Tiberini di San Lorenzo in Campo. Tra gli altri autori: Beckett, Shakespeare, Dumas, Dario Fo e Franca Rame, Peppino De Filippo e uno spettacolo dedicato a Raffaello.

7 gli appuntamenti con il teatro comico: 4 all’interno di Scenaridens, che vedrà anche il ritorno di Matthias Martelli con il suo nuovissimo “Nel nome del dio web”, e 3, distribuiti in altrettanti teatri, con Giobbe Covatta e il suo “Sei gradi” sempre in aggiornamento, Antonio Rezza con l’intramontabile  “io” e l’interessante autore fanese Michele Gianni in una conferenza spettacolo dedicata alle donne.

5 gli spettacoli di teatro civile, che con verità ed emozione è tra le forme più richieste dai giovani che non si interessano al solo divertimento: da “La lista” di e con Laura Curino dedicato al grande lavoro di Pasquale Rotondi a “Il gigante della foresta” che narra le vicende di Chico Mendes, martire della difesa della foresta e dei popoli amazzonici, con l’interpretazione di Giuseppe Esposto. 5 anche gli appuntamenti di Teatro in Musica, che spazieranno dalla musica antica a quella contemporanea, passando per l’omaggio a Luigi Tenco degli Asini Bardasci.

2 gli incontri con la Poesia in Scena: “Tango y Poema” con Firulete duo e Giuseppe Esposto e “Le ipotetiche scritture “tratto dall’opera di Stefania Riva, che uniscono linguaggi d’arte diversi in una trama visiva e sonora emozionante.

Non mancheranno, infine, nei foyer di alcuni teatri prima degli spettacoli, aperitivi e buffet di stagione: gradite occasioni di degustazione di prodotti e ricette del nostro territorio. A disposizione anche pullman per raggiungere i teatri, organizzati in occasione di Scuola di Platea.

Info e programma dettagliato: 366.6305500

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *