Dalla Cira: si riparte con l’Opening Festival

 di ANDREA GUAGNELI – Si torna sulla spiaggia! Uno dei locali culto della musica live della provincia riapre i battenti con l’Opening Festival, una manifestazione musicale che si svilupperà su 3 giorni presso la splendida location Dalla Cira situata in riva al mare, totalmente ad ingresso gratuito.

Francesco Barletta, direttore artistico dell’evento, ha così descritto il festival:  <Il Dalla Cira Opening Festival nasce con l’intento di unire ed aggregare giovani, famiglie e non in 3 giornate totalmente gratuite dedicate non solo alla musica, ma anche a mercatini e soprattutto alla voglia di stare insieme e di godersi lo splendido paesaggio che la location Dalla Cira offre, con il palco che verrà allestito proprio a metà spiaggia con il mare alle spalle. L’obiettivo è quello di lasciare un’esperienza che possa rimanere impressa in ognuna delle persone che anche per puro caso o curiosità passerà in spiaggia.>

Ci sarà quindi la possibilità non solo di godere con i piedi sulla sabbia delle realtà musicali del panorama indipendente e territoriale, ma anche street food servito dal Rocket Truck di Lunano; mercatini di dischi per spulciare alla ricerca di un cd o vinile (tra cui Black Marmalade Records Pesaro nostro sponsor); mercatini di artigianato handmade ed infine si ballerà fino a tarda notte con i migliori Dj della provincia e non: oltre al sottoscritto, Damiano Simoncini, Andrea Paglialunga, Francesco Rossini, Lorenzo Pastore, Max Battaglia, Luca Petinari, Simone Stereo:fonica, Mario De Giorgi, Volumetricavision.

Sabato 29 giornata inaugurale, dalle 16, con:

inizio ore 16 con Dj Set pre-ascolto per farvi calare subito nell’atmosfera del Festival e per prepararvi al primo live che inaugurerà il festival, Don Juan (ore 18.30), giovane cantautore folk di Fano in uscita prossima per l’etichetta indipendente Coypu Records; a salire sul palco successivamente al Dj Set di intrattenimento ci saranno i Warias (ore 20) da Venezia con la loro elettronica oscura. La band capitanata da Matteo Salviato (ex bassista di The Soft Moon) porterà un live energico ed impregnato di psichedelia, un viaggio a 360° sia musicale che audiovisivo.
A chiudere il cartellone della prima giornata musicale ci saranno i nostri Soviet Soviet (ore 22), reduci dalla disavventura americana che li ha visti costretti al rimpatrio precludendogli la possibilità di suonare. I pesaresi hanno pubblicato nel dicembre 2016 il loro secondo album “Endless”, che li ha portati nuovamente al centro dell’attenzione della stampa dopo l’acclamato esordio “Fate”, confermando inoltre la dimestichezza e la padronanza che i 3 ragazzi sono riusciti a raggiungere nel genere.
La serata non finisce qui! Dopo i live si ballerà fino alle 3 con la selezione musicale dei Dj che si alterneranno nelle 3 giornate.

Domenica 30, seconda giornata del festival dalle 12:

inizio ore 12 con Dj Set pre-ascolto per allietarvi mentre siete distesi sulla spiaggia a gustarvi un drink e uno spuntino fornitovi dal nostro Rocket Truck.
Saranno poi gli It’s Raining Cats and Dogs (ore 14.30) ad aprire le danze della line-up domenicale. Il neo duo pesarese (Angelo e Daniel) si presenta così: “Un progetto privo di schemi, tracce che prendono vita quasi in maniera autonoma in una camera singola nascosta nel centro storico di Pesaro.”
A seguire i Mareina (ore 16) da Rimini con il loro sound Lo-Fi con contaminazioni Soul, a prendere parte all’Opening Festival.
La programmazione dal vivo vedrà poi i Junkfood (ore 17.30), il cui progetto, che si divide tra Faenza, Imola e Argenta, vede la nascita nel 2007 e vanta di numerose collaborazioni tra cui: Baustelle, Calibro 35, Stefano Battaglia, Enrico Gabrielli/Der Maurer, Yuppie Flu, Nada, Mariposa, IOSONOUNCANE. Nell’ottobre 2016 hanno pubblicato il loro ultimo lavoro “Italian Masters”, una serie di piccole monografie dedicate alle figure di alcuni tra i più grandi compositori italiani di colonne sonore.
Siamo orgogliosi inoltre di poter presentare il nostro unico ospite internazionale: i Ropoporose (ore 19); duo francese indie-rock che riprende le sonorità di pietre miliari del genere come Pixies, Stereolab e Blonde Redhead. I Ropoporose presenteranno il loro nuovo album “Kernel, Foreign Moons” all’Opening Festival.
Ultimo gruppo ed headliner della giornata di domenica 30 saranno i Cosmetic (ore 21) di Rimini, freschi di pubblicazione della loro ultima fatica “Core”. Sarà la loro prima data pesarese di presentazione del loro ultimo lavoro. Anche Domenica dopo i live si proseguirà con Dj Set fino a tarda notte.

Opening Festival, Lunedì 1 Maggio, dalle 12:

apertura ore 12 sempre con Dj Set pre-ascolto. Il primo a salire sul palco sarà Guido Brualdi aka Lucy Anne Comb (ore 14), 19enne cantautore pesarese che non accontentandosi di scarabocchiare fogli e provare a fare fumetti, ha prodotto Yourselfie, il suo primo Ep, grazie a Coward Records. A seguire saranno i Masstang di Urbania a prendere possesso del palco in mezzo alla spiaggia. Progetto trasversale di musica elettronica con molteplici deviazioni e velocità, dai battiti costanti della trap music, alle velocità vertiginose neuro funk e drum’n’bass. Successivamente ritroviamo a Pesaro il garage psych dei fanesi The Barbacans (ore 17). Altro gradito ritorno è quello degli Amycanbe (ore 18.30). Originariamente formatisi a Cervia da Marco Trinchillo e Mattia Mercuriali, si creano nel 2002, ma in realtà iniziano come quartetto nel 2005, dopo che Francesca Amati e Paolo Gradari si uniscono al gruppo.
A chiudere il festival  i Gazebo Penguins (ore 20.30). La band ha pubblicato lo scorso 3 Marzo il loro ultimo lavoro “Nebbia” per To Lose La Track. Dopo l’acclamato “Raudo”, i quattro che si dividono tra Correggio e Zocca, tornano con un album maturo che sposta ulteriormente in avanti i confini del loro percorso musicale.
A fine concerto Dj Set di arrivederci!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *