il Dalla day alla Rocca Malatestiana

Proseguono gli appuntamenti alla Rocca Malatestiana di Fano: sabato 7 luglio 2018 è in programma il “Dalla Day: come è profondo il mare” che riprende il format de I Grandi Cantautori alla Rocca.

A ricordare Lucio ed i suo legame con il mare alle 18.30 per i “Dialoghi nella torre”, saranno persone a lui molto legate: Marcello Balestra per molti anni Responsabile Editoriale della Pressing (Casa discografica di Lucio Dalla) che ha curato dischi e tour di Dalla; Andrea Faccani (nuovo Presidente della Fondazione Lucio Dalla), nipote di Lucio ma per tutti il “cugino”, che ha accompagnato l’artista bolognese dal tour di Banana Republic; Iskra Menarini e Stefano Fucili.

Molto suggestive saranno le due installazioni realizzate dagli artisti Leonardo Cemak, che presenterà un dipinto di 10 metri per 2, dal titolo “Oceano Adriatico”, e Marcello Diotallevi con due opere di Poesia Visiva.

Il concerto serale sarà un evento speciale che vedrà sul palco Iskra Menarini, storica vocalist di Dalla dotata di una straordinaria vocalità soul, che lo ha affiancato vocalmente in tutti i dischi  e in molte apparizione Tv e  video clip come “Attenti al Lupo e Ciao”. Iskra sarà affiancata da Stefano Fucili, cantautore prodotto da Lucio Dalla alla fine degli anni 90 e coautore con e per Dalla del brano “Anni Luce” (album Luna Matana 2001), insieme alla band “Piazza Grande” con Carlo Simonari (tastiere e cori), Tommy Graziani (batteria), Tommaso Baldini (chitarre e bouzouki) , Roberto Panaroni (basso).

Il concerto avrà una scaletta incentrata sul repertorio di Dalla legato a mare, arricchito da i testi di Lucio e dai suoi racconti interpretati dall’ attore Fabrizio Bartolucci.

Il legame di Lucio Dalla con il mare è da sempre viscerale: sin da bambino, con la sua mamma Jole, trascorreva parte delle sue vacanze alla Isole Tremiti, per poi tornaci sempre nel corso degli anni. Lucio era anche un po’ marinaio: il suo  “Brilla e Billy”, lo yacht di 23 metri in legno, è stato realizzato presso il Cantiere Azzurro di Marotta. Al suo al suo interno conteneva un attrezzato studio di registrazione. E il mare ha ispirato alcune delle sue canzoni più importanti “Come è profondo il mare”, “La casa in riva al mare”, “Ma come fanno i marinai”, “Stella di mare” e la parola mare compare in tantissime sue canzoni che trattano dei temi più diversi come Futura, Canzone, Henna, Anni Luce e il suo capolavoro “Caruso” (una delle canzoni italiane più popolari la mondo).

Biglietti online sul circuito vivaticket.it  e alla rocca la sera del concerto dalle ore 20

info@fanorocca.it

facebook e Instagram fano rocca

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *