E’ già ieri: l’eterno ritorno del sempre uguale.

Il viandante di Popsophia approda di nuovo a Pesaro, per il settimo anno, con un omaggio, nell’immagine del festival, a Salvador Dalì, con una lancetta liquefatta e adagiata su un quadrante che sembra disciogliersi sopra un ramo d’ulivo. Incapaci, entrambi, di misurare ore e minuti e portarci in avanti. È GIA’ IERI è il nuovo intrigante ossimoro che guiderà le riflessioni pop filosofiche di questa nuova edizione, dal 4 al 6 luglio, che animerà il Cortile di Palazzo Mosca e piazza del Popolo.

IL TEMA
“Che accadrebbe se, un giorno o una notte, un demone strisciasse furtivo nella più solitaria delle tue solitudini e ti dicesse: «Questa vita, come tu ora la vivi e l’hai vissuta, dovrai viverla ancora una volta e ancora innumerevoli volte, e non ci sarà in essa mai niente di nuovo, ma ogni dolore e ogni piacere e ogni pensiero e sospiro, e ogni indicibilmente piccola e grande cosa della tua vita dovrà fare ritorno a te, e tutte nella stessa sequenza e successione – e così pure questo ragno e questo lume di luna tra i rami e così pure questo attimo e io stesso. L’eterna clessidra dell’esistenza viene sempre di nuovo capovolta e tu con essa, granello di polvere!».

«Un pensiero pesante questo, di Nietzsche, – commenta la direttrice artistica Lucrezia Ercoli – perché ha incidenza sulla vita: se le azioni devono ritornare la tua responsabilità è assoluta, non sparisce nel tempo, ma un istante che ritornerà sempre ha una pesantezza molto più ampia. Ecco come questo pesante pensiero filosofico è stato trasformato in “è già ieri”: non ci si aspetta il futuro, ma il ritorno del già noto».
L’eterno ritorno del sempre uguale: i fenomeni della cultura di massa contemporanea riproducono costantemente cose già viste e già sentite. L’immaginario pop, dai revival musicali ai remake cinematografici, dalle politiche reazionarie alle mode retrò, ci traghetta in un paradossale futuro-passato.

GIOVEDI’ 4 LUGLIO

Il ragionamento prende forma, alle 18,30, al cortile di Palazzo Mosca, con una doppia lectio pop: prima con Umberto Curi che riflette su “Il circolo del tempo” e il suo eterno ritorno alla Nietzsche; poi con Nicla Vassallo che interviene sull’eterno ritorno dell’ignoranza, fantasma che si profila con insistenza sul mondo contemporaneo. Alle 21.30, per POPism, il caporedattore del TGR Rai Maurizio Blasi racconta l’esperienza del giornalismo della nostra regione, tra luoghi e storie delle Marche. Alle 22, meditazione a partire da Black Mirror, con Andrea Colamedici e Maura Gancitano (Tlon) e la loro conferenza interattiva. Che verrà orientata dal pubblico presente e online.

VENERDI’ 5 LUGLIO

Nel cortile di Palazzo Mosca alle 18.30 si parte con Fabio Camilletti e “Il ritorno degli spettri”, figure di una simbologia che non è stata mai elaborata. Alle 19 si parla di felicità con Ilaria Gaspari, che vede nelle scuole filosofiche antiche ricette utili per il presente. Alle 21 i saluti di apertura in Piazza del Popolo, seguiti da Simone Regazzoni, alle 21.10, che avrà il compito di introdurre il Philoshow delle 21.30 su “Yesterday – Ieri è arrivato improvvisamente. L’eterno ritorno dei Beatles”, spettacolo ideato e diretto da Lucrezia Ercoli, con l’intervento di Massimo Donà e l’ensemble musicale Factory. Alle 23 si torna al cortile di Palazzo Mosca con i Tiratardi, dove Riccardo Dal Ferro fa un passaggio nei mitici anni Novanta.

SABATO 6 LUGLIO

L’apertura del cortile alle 18.30 è affidata a Cesare Catà, sul tempo e la perdita da Virginia Woolf e il film “A Star is Born”. Alle 19 Andrea Minuz celebra Sergio Leone a novant’anni dalla nascita. Alle 21.10, in Piazza del Popolo, Salvatore Patriarca introduce con il mito dell’eterna giovinezza il Philoshow delle 21.30, che si intitola “Paradise Lost – A cinquant’anni da Woodstock”. Con ospite Alessandro Alfieri. Un requiem di un mondo perduto. L’ultimo Tiratardi al cortile è alle 23 con Tommaso Ariemma e un viaggio nella filosofia degli anni Ottanta. Tutti gli ingressi sono gratuiti e la frequenza ha valore di aggiornamento per docenti (prenotazioni a info@popsophia.it).

“E’ già ieri” è promosso dal Comune di Pesaro con la Regione Marche, organizzato dall’associazione culturale Popsophia con l’ideazione e la direzione artistica di Lucrezia Ercoli.

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *