Fano capitale del Jazz

Dopo le stuzzicanti anteprime, Fano entra da questa sera nel vivo del Fano Jazz By The Sea 2018 (21-29 luglio) con il primo degli eventi alla Rocca Malatestiana: alle 21.15 è di scena il trio del celebre pianista americano Brad Mehldau, stella fra le più luminose del firmamento jazzistico contemporaneo. Al fianco dell’autorevole leader ci saranno gli abituali partner, il contrabbassista Larry Grenadier e il batterista Jeff Ballard.

Mehldau, il pianista di Jacksonville (Florida), torna per la terza volta al festival fanese, proponendo un trio dall’impianto acustico, collaudatissimo ma non per questo scontato: l’indagine musicale di Brad Mehldau e dei suoi compagni di viaggio si è sempre rivelata ricca di sorprese, anche grazie alla originale ripresa di materiale proveniente da oltre i confini del jazz, Nick Drake, Radiohead, Beatles e altri.

Parte da oggi anche il Jazz Village che, posizionato di fronte alla Rocca, sarà per tutta la settimana il cuore pulsante del festival. Nel giorno dell’inaugurazione è prevista la spettacolare street parade per le vie del centro storico, con finale al Jazz Village, della P-Funking Band, rivisitazione in chiave funk delle gloriose marching band di New Orleans. Infine, alle 23, il dj, producer ed esploratore sonoro Filo Q animerà la sezione Cosmic Journey con un mix di global beats, jazz ed elettronica.  La lunga notte non finisce qui: alle 5 di domani mattina, magico concerto all’alba del pianista Alessandro Lanzoni, che saluterà il sorgere del sole nei pressi dell’Anfiteatro Rastatt, sulla Spiaggia Sassonia.

Gli altri appuntamenti alla Rocca Malatestiana prevedono: domani sera Vijay Iyer, nato ad Albany da una famiglia di immigrati tamil, il pianista, compositore e didatta newyorkese definito come una delle menti più lucide della musica di oggi, vincitore del “Top Jazz 2017” del mensile Musica Jazz nelle categorie riservate all’artista, al gruppo (lo stesso che si esibirà domani) e al disco dell’anno. Nelle serate successive: un fuoriclasse del basso elettrico e di tutta la musica fusion come Stanley Clarke (lunedì 23), due beniamini del pubblico fanese quali Paolo Fresu con il suo Devil Quartet (martedì 24) e la vocalist Dee Dee Bridgewater, con un omaggio alla sua città natale, Memphis (mercoledì 25). Ed ancora: il quartetto di uno dei principali esponenti del jazz europeo, il sassofonista britannico Andy Sheppard (giovedì 26), il celebre chitarrista Bill Frisell con un tributo alla grande musica da film (venerdì 27) e i GoGo Penguin, trio di Manchester che sta spopolando fra i giovani con la sua miscela di jazz e sonorità elettroniche (sabato 28). Anche questa edizione si concluderà con una vera e propria festa alla Golena del Furlo di Acqualagna: domenica 29 luglio, salirà quest’anno sul WorldStage il ghanese Ba Cissoko, definito il “Jimi Hendrix della kora”. Subito dopo i concerti principali, lo Young Stage, ha in programma, da questa sera, alla Rocca, alle ore 23: Simone Graziano Trio, Giorgio Distante Trio, Ludovico Carmenati Octet, Roberto Negro Trio, MACK featuring Avex The Mc – Federico Pierantoni, Drive!, nuovo gruppo del pianista Giovanni Guidi, Federica Michisanti Trioness.

Tra gli special event, domenica 29 al Teatro della Fortuna di Fano, Nonotak live A/V, performance multimediale a cura e in collaborazione con l’Associazione “Umanesimo Artificiale”.

Organizzato da Fano Jazz Network in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura del Comune di Fano, con la Direzione Artistica di Adriano Pedini, con il contributo del Ministero delle Attività Culturali MIBACT e il sostegno della Regione Marche e di sponsor privati, Fano Jazz By The Sea 2018, raccoglie dunque, alla sua XXVI edizione, i frutti di un lavoro progettuale sviluppato e perfezionato nel tempo: oggi, si può affermare, che il Festival abbia raggiunto un suo equilibrio nell’essere evento culturale, di alta qualità sia nella proposta artistica sia nei suoi aspetti organizzativi, e nel contempo anche “popolare”, di divertimento, d’intrattenimento.

Info: Fano Jazz Network 388.6464241 – Tel. 0721 584321

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *