LiberaMusica: spazio alla creatività dei bambini

La Città della Musica ospita, oggi pomeriggio alle 18, tanti piccoli musicisti, provenienti da tutta Italia, sul palco del Teatro Rossini, in occasione dell’appuntamento con “Le nuove vie dei canti”, un evento nato dalla collaborazione fra Associazione LiberaMusica, Ente Concerti, Regione Marche e Comune di Pesaro.

Questa seconda edizione è dedicata all’isola di Lampedusa, simbolo di accoglienza e, proprio in onore di Lampedusa, l’evento prende il nome di un progetto che nel 2014 venne realizzato per dare nuova vita alla scuola di musica isolana (l’Associazione Culturale Musicale Lipadusa) alla quale verrà devoluto parte del ricavato.

Gli interventi musicali di orchestra e coro formati da 300 bambini e ragazzi provenienti dal Piemonte, dal Veneto, dalle Marche, dall’orchestra LiberaMusica e dal coro LibereVoci di Pesaro, saranno accompagnati da racconti di ragazzi migranti a cura del giornalista e drammaturgo Guido Barbieri in collaborazione con l’Archivio del Diario di Pieve Santo Stefano. Special guest star, oggi, l’amichevole presenza della cantante Elisa Ridolfi e del musicista Peppe Consolmagno che da anni partecipano al progetto di LiberaMusica.

Verranno eseguite musiche del repertorio classico-contemporaneo europeo a partire da Jean-Baptiste Lully compositore francese del ‘600 per finire con il brano del pianista-compositore Paolo Marzocchi dedicato a Lampedusa e ai suoi abitanti. «Saranno oltre 300 i bambini coinvolti quest’anno, – spiega Chiara Galli, responsabile del progetto – con un’età compresa tra i 5 e i 20 anni. Il tessuto di solidarietà che si è creato, farà sì che i bambini e le famiglie che provengono da fuori saranno ospitate da altrettante famiglie pesaresi. Il valore di questo progetto è proprio l’integrazione, non solo riferita agli stranieri, ma anche a persone disagiate. Sul palco, la musica si alternerà a narrazioni di ragazzi migrati che hanno intrapreso il viaggio per arrivare in Italia, selezionati da Guido Barbieri, che ha raccolto storie importanti. Racconti che daranno vita ad un evento dedicato all’accoglienza e al viaggio».

Sono a tutt’oggi un centinaio i bambini che frequentano i corsi di LiberaMusica a Pesaro, come sottolinea il Presidente dell’Associazione Gabriela Guerra, che hanno a disposizione una ventina di insegnanti tra musicisti e operatori, oltre a molti volontari provenienti dai progetti di alternanza scuola lavoro: «Fare musica insieme non significa solo essere musicisti, ma significa anche pensare che la musica possa aiutarci ad essere, un domani, uomini, donne, bambini e bambine migliori di quanto siamo oggi».

«Siamo molto orgogliosi e contenti di aver inserito questo concerto all’interno nel nostro programma – afferma Marta Mancini, presidente dell’Ente Concerti – perché è importantissimo creare un pubblico di piccoli ascoltatori. Un evento che è e deve essere punto di riferimento per tutte le realtà vicine a Pesaro».

Info: Teatro Rossini 0721.387620 (0721.387621 biglietteria) enteconcerti.it, teatridipesaro.it

 

LIBERA MUSICA
L’associazione LiberaMusica è nata dalla volontà di un gruppo di persone, per lo più donne e mamme, che cercano, nel loro piccolo, di offrire qualcosa di nuovo a tutti bambini e agli adulti che lo desiderano, con l’obiettivo di dare a ciascuno la possibilità di avvicinarsi allo studio e all’esperienza del fare musica insieme. «Molti credono che per studiare musica sia necessario avere orecchio, avere voce, avere le mani adatte. – spiegano le responsabili – Noi crediamo che l’unica cosa necessaria sia avere la possibilità di conoscere la musica, di avvicinarsi ad essa, di essere condotti in un cammino di ascolto e di condivisione. Per questo le attività che proponiamo sono rivolte innanzitutto proprio a coloro cui questa possibilità oggi non è concessa o è resa difficile».

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *