MU.N: note di musica da camera a Pesaro

Quinto anno per MU.N Music Notes in Pesaro, la rassegna di musica classica a firma di Eugenio Della Chiara (promossa dal Comune di Pesaro in collaborazione con Amat), che dà continuità alle stagioni concertistiche. Dal 2 al 27 luglio, in programma 5 concerti di musica da camera, eseguiti sia da ensemble consolidati che da musicisti che si riuniscono per un progetto specifico con il proprio bagaglio di conoscenze e passioni, con una programmazione musicale che copre un arco temporale che va dal Settecento ad oggi.

Il giovane chitarrista classico Della Chiara è riuscito anche quest’anno a riunire piccole grandi “chicche” musicali, adatte sia ad un pubblico di esperti che piacevoli ed intriganti per tutti coloro che si avvicinano alla raffinatezza della musica da camera.

«Molti di questi musicisti provengono dal Conservatorio Rossini, – sottolinea Chiara Panicali, presidente della commissione cultura del comune di Pesaro – e ci trasportano in esecuzioni musicali di alta maestria, vicine alla poesia».

Novità di quest’anno: dopo i primi tre concerti di martedì, la conclusione avverrà con due appuntamenti ravvicinati, il 26 e 27 luglio, mentre rimane invariata la sede della Chiesa dell’Annunziata, scrigno prezioso e ideale per questo tipo di manifestazioni.

Nel concerto inaugurale (2 luglio) il Quartetto Antonelliano è protagonista insieme a Eugenio Della Chiara di un programma dedicato a Luigi Boccherini, di cui vengono eseguiti due dei nove quintetti per chitarra e archi, più rappresentativi del prolifico compositore lucchese.

Martedì 9 luglio un ensemble d’eccezione, composto dai pesaresi Marco Vergini e Cecilia Cartoceti, insieme alla fiorentina Lorenza Merlini e a Sebastiano Severi di Cesena, accosta due dei massimi capolavori del repertorio per quartetto con pianoforte: il Quartetto in Sol minore K. 478 di Wolfgang Amadeus Mozart e il Quartetto in Sol minore op. 25 di Johannes Brahms: in questi brani, composti dai rispettivi autori poco prima dei trent’anni, sono presenti in egual modo il furore giovanile e la maturità compositiva ben presto raggiunta da entrambi.

L’idea del concerto di martedì 16 luglio nasce dall’intesa artistica creatasi tra Eugenio Della Chiara e Alberto Chines e dal loro comune amore per la musica di Domenico Scarlatti, di cui vengono eseguite dodici sonate (selezionate con cura per carattere e peculiarità) in alternanza tra chitarra e pianoforte, con un bis a sorpresa.

La rassegna si chiude con due serate nel segno della grande musica da camera: il 26 luglio con il Quartetto Mirus, attivo da oltre dieci anni e formato da musicisti membri della prestigiosa Orchestra Mozart fondata da Claudio Abbado che propone un confronto attraverso i secoli tra due grandi compositori viennesi, Webern e Shubert, per terminare con Mendelssohn; il 27, Davide Cabassi e Tatiana Larionova, guideranno il pubblico attraverso i capolavori della letteratura per pianoforte a quattro mani.

Inizio concerti ore 21.15. Info e biglietti: Tipico.tips 0721 34121, Amat 071 2072439. Biglietteria presso Chiesa dell’Annunziata (334 3193717) dalle ore 20 delle sere di concerto.

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *