Musica all’Osteria: riparte il Jazz Club a Fano

È giovedì 31 gennaio il primo appuntamento del nuovo avvincente programma fanese per gli appassionati di jazz:  fino al 18 aprile prende il via la prima parte della stagione del Jazz club. La sede dei concerti sarà l’Osteria Il Chiostro (Via Arco D’Augusto 53/b), con la quale si rinnova una proficua collaborazione. Tutti i concerti avranno inizio alle ore 21:30.
Organizzata da Fano Jazz Network, la rassegna, arrivata alla sua XXIII edizione, è dedicata come da tradizione al Jazz italiano con particolare riferimento ai giovani musicisti emergenti, in un percorso di talent scouting che favorisce il loro inserimento nelle rassegne e festival Internazionali. Fra gli obiettivi dell’iniziativa: la promozione delle professionalità, la crescita del pubblico, il rinnovamento e l’internazionalizzazione della scena.

Il Mikko “Gunu” Karjalainen Italian Quartet

Sul palco domani, il Mikko “Gunu” Karjalainen Italian Quartet, formato da uno dei più grandi trombettisti jazz, oltre che pianista e compositore, della scena finlandese, Mikko Karjalainen, e dal giovane batterista romano Alessandro D’Anna. Entrambi hanno collaborato in diversi progetti tra cui il più importante dei festival in nord Europa, il Pori Jazz Festival. A Fano sarà presentato questo quartetto, composto anche da Andrea Rea al piano e Daniele Sorrentino al contrabbasso, in un’anteprima assoluta per l’Italia. Karjalainen ha iniziato il suo viaggio con la musica suonando il piano all’età di sei anni: ben presto decise che la tromba sarebbe stata il suo strumento principale e iniziò a esplorare. All’inizio della sua adolescenza ha suonato la tromba, il piano e l’armonica con gruppi blues e soul in una piccola città di Kajaani. Dopo essersi trasferito a Helsinki a metà degli anni ’90, fu completamente gettato nel circuito del jazz. L’eccellente trombettista eseguirà composizioni originali e standards della tradizione americana arrangiate appositamente per la formazione. Mikko Karjalainen ha avuto la possibilità di collezionare grandissime esperienze musicali suonando insieme a Kenny Garrett, John Scofield, Jukkis Uotila, Joe Lovano, Jeff “Tain” Watts, Jerry Bergonzi e Dave Kikoski. In Finlandia è uno tra i più importanti collaboratori del Pori Jazz Festival e partecipa come componente ufficiale con la Umo Orchestra e la Ricky Tick Big Band.

La rassegna

Fra le novità della rassegna di quest’anno, Fano Jazz Network, da gennaio 2019 aderisce per il terzo anno all’iniziativa del Mibact 18 app, che mette a disposizione un bonus di 500 euro ai diciottenni che potrà essere speso anche per gli spettacoli organizzati da FJN.

I prossimi appuntamenti vedranno: il 7 febbraio, per lo Young Stage, Mirko Signorile Trio Trip; Claudio Jr De Rosa Jazz 4tet, sassofonista, arrangiatore e compositore alla ribalta nella scena jazz europea (21 febbraio); il 14 marzo spazio al magico incontro tra musicisti di differenti generazioni con il Lanzoni – Morgan – McPherson Trio; ancora Young stage con Federica Michisanti Horn Trio, vincitrice Top Jazz 2018 (21 marzo); Il 4 aprile l’incontro è con l’eclettico pianista russo Yakov Okun che incontra due tra i maggiori esponenti della ritmica europea: Stefano Senni al contrabbasso e Klemens Marktl alla batteria; chiude il programma il Pablo Corradini Quintet, giovedì 18 aprile.

Prenotazione/info: Fano Jazz Network – info@fanojazznetwork.org – tel 0721 1706616 – Cell e Whatsapp 388 6464241

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *