Musica Antica a Fossombrone

Per il secondo anno consecutivo, il comune di Fossombrone propone la rassegna “Brevi Incontri con la Musica Antica”, con l’obiettivo di valorizzare e far conoscere l’intenso fermento culturale che ha contraddistinto la cittadina con uno sguardo particolare sul repertorio musicale antico, che prevede tre incontri il 23 e il 28 settembre e il 5 ottobre prossimi.
«Siamo particolarmente attenti alle proposte che ci arrivano dai giovani – sottolinea l’assessore alla Cultura Gloria Mei – soprattutto quando si tratta di appuntamenti di notevole qualità. Questo sarà un autunno denso per Fossombrone con altri eventi di spessore come l’apertura del parco archeologico e diversi eventi in Quadreria Cesarini».
Il progetto nasce dall’idea di due giovani musicisti, Caterina Veddovi (laureanda in musicologia) e Luca Favoni (Maestro in viola da gamba), dell’associazione De Antiquo Ordine, in collaborazione con l’associazione “produzioni non necessarie”, che hanno pensato di dare spazio e attenzione ai compositori e musicisti locali, sia del passato che del presente, in omaggio anche a Ottaviano Petrucci (1466-1539), primo “stampatore” di musica in Italia. Il percorso non propone solo concerti, ma anche piacevoli dialoghi divulgativi con il pubblico, offrendo la possibilità di approfondire i concetti e le opere della musica antica, contestualizzando il repertorio con le sue prassi, gli strumenti e i suoi ambienti, per una fruizione adatta a persone di tutte le età, bambini compresi.

Molto importante anche la sinergia creatasi con le strutture museali della città che sono state piacevolmente invase dalle sonorità di liuti, clavicembali e viole da gamba, permettendo al pubblico un’immersione totale nell’arte e nella musica tra i quadri della Pinacoteca comunale e le meraviglie della Chiesa di San Filippo, dove si svolgeranno i 3 appuntamenti di quest’anno a partire dalle ore 21, tutti a ingresso gratuito.

IL PROGRAMMA

Domenica 23 settembre, in collaborazione con la XII edizione di Castelli d’Aria, i protagonisti della serata, oltre al monumentale organo Sarti, saranno Alessandro Bianconi (organo) e Isotta Grazzi al violino barocco che inseriranno nel programma anche le sonate del forsempronese Aldebrando Subissati, compositore e violinista seicentesco.

Venerdì 28 settembre la straordinaria Annalisa Cancellieri (soprano ed arpa) e Alessandro Casali (cembalo), trasporteranno il pubblico nel mondo di Barbara Strozzi (1619-1677), una delle rarissime donne a lasciare il segno nella storia della musica come compositrice. A dar voce ai pensieri della Strozzi anche l’attrice Giulia Bellucci con delle letture che racconteranno la storia dell’artista, così all’avanguardia già nel 1600.

L’ultimo appuntamento è previsto venerdì 5 ottobre, con un grandissimo soprano come Gemma Bertagnolli, molto nota nel contesto musicale antico italiano e internazionale, accompagnata da Klodiana Babo (violino barocco), Lorenzo Antinori (clavicembalo/organo) e Luca Favoni (viola da gamba) con un repertorio tratto da Bach e Haendel. Maria Chiara Mazzi (docente del Conservatorio Rossini di Pesaro) proporrà una interessante guida all’ascolto.

L’iniziativa rientra nella promozione di Confcommercio degli itinerari della bellezza, che promuovono cultura e turismo valorizzando la fruizione del territorio attraverso la conoscenza della storia e dei suoi personaggi più illustri: «Confcommercio funge anche da luogo di incontro per attività culturali: – afferma il direttore Amerigo Varotti – i nostri contatti con le agenzie internazionali intendono promuovere il nostro territorio a 360° e ogni tour operator che arriva nei nostri territori rimane colpito e impressionato dalla ricchezza delle proposte lungo le vie della bellezza».

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *