Nada: intensa e travolgente

Emozioni forti al Comunale di Cagli con il concerto di una grandissima artista come Nada, sul palco insieme a tre splendidi musicisti come Ferruccio Spinetti e Mimì Ciaramella dagli Avion Travel, e il giovane chitarrista Andrea Mucciarelli.
La Posa è il titolo del suo nuovo tour, partito proprio da Cagli, con qualche giorno di residenza in teatro.
La canzone che dà il titolo al tour è proprio una delle ultime scritte da Fausto Mesolella la cui prematura scomparsa, qualche mese fa, aveva interrotto l’idea di ripartire con la tournée. Ma “la musica va avanti” come ci ha raccontato la stessa Nada e l’idea di portare in giro anche il suo ricordo ha prevalso sul silenzio.
E noi la ringraziamo, perché in questo concerto, intimo, intenso, tutto da ascoltare con attenzione, c’è l’anima della musica di Fausto, di Nada e di Ferruccio: brani indimenticabili che scavano nella memoria e nella sfera emozionale, tanto da commuovere in diversi momenti.
La bellezza, il coraggio, la rabbia, l’intensità del sentimento sono gli elementi forti di questa pura e sincera emozione: Nada si dà completamente al suo pubblico con la sua inesauribile forza coinvolgente e travolgente.
Vita, storia della musica e canzone d’autore che si miscelano continuamente, facendo riaffiorare i ricordi, ma anche offrendone dei nuovi. La vita è fatta di alti e bassi e che ci si trovi in cima o in fondo alla collina si è comunque consapevoli della strada percorsa, sia in salita che in discesa. Gioia e dolore fanno parte di noi, stratificano il nostro pensiero e le nostre emozioni che riaffiorano prorompenti, come un fiume in piena.
Ci si lascia piacevolmente trasportare e cullare dalle note e dalla voce calda e allo stesso tempo ruggente di Nada: anche le canzoni del passato, come “il cuore è uno zingaro” con cui inizia il concerto, sono pezzi di quel puzzle immenso e frastagliato che compone la nostra storia. “Guardami negli occhi”, “Luna in piena”, “grazie”, “Ti stringerò”, ripercorrono i sentieri del nostro sentire senza nostalgia alcuna, ma con la stessa dolce intensità.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *