Nuova stagione di Danza al Rossini

La stagione di prosa del Teatro Rossini di Pesaro si arricchisce, per il quinto anno consecutivo, di una ricca proposta dedicata alla danza, 6 appuntamenti da ottobre ad aprile, per una panoramica sulle diverse declinazioni di quest’arte che affascina il pubblico e riscuote sempre più consensi in città. «Un ottimo risultato che consegniamo alle prospettive di quello che è il lavoro della danza a Pesaro: – ha commentato l’assessore alla Bellezza Daniele Vimini – ad ogni spettacolo abbiamo sempre registrato il tutto esaurito e l’interazione con la città è molto sentita sia grazie alle masterclass che al Galà finale recepito da tutte le scuole come un vero e proprio importante spettacolo finale».

L’inaugurazione, il 26 ottobre, è affidata a “Bella Addormentata”, rigorosamente senza articolo, del Nuovo Balletto di Toscana, su coreografia di un nuovo talento emergente come Diego Tortelli che sceglie una strada inesplorata per affrontare questa grande icona classica. Ad essere immersa in un sonno è infatti proprio la Bellezza, tout court: quella anelata, immaginata, desiderata dal protagonista, un giovane poeta, che si sente a disagio nella quotidianità e cerca altrove lo stimolo alla creatività. Il risultato è una danza guizzante ed energetica, suadente e sensuale interpretata da una compagnia fatta di giovanissimi interpreti di grande talento sulle evocative musiche di Čajkovskij.

Ben 18 splendidi danzatori, di Zerogrammi ed Eko Dance International Project, sono i protagonisti di “Messiahaendel” (16/11) che si ispira al potente oratorio barocco Messiah di Georg Friedrich Haendel: il coreografo Paolo Mohovich crea un concentrato di danza e spiritualità che rifugge dalla narrazione esplicita, per una danza di grande bellezza e dallo stile denso e coinvolgente, dal linguaggio contemporaneo.
Il 28 dicembre l’appuntamento è con la classica: in scena “Lo schiaccianoci” danzato dal Moscow Classical Russian sulle straordinarie musiche di Čajkovskij.
Non solo gli amanti della danza gradiranno “Tutu” (17/2) uno spettacolo che diverte e ammalia attraverso i corpi muscolosi e ben definiti dei Chicos Mambo, nati a Barcellona nel 1994 dal francese Philippe Lafeuille, che, travestiti da ballerine, rileggono i grandi brani del repertorio classico, trasformandosi in decine di personaggi diversi. Un altro appuntamento dal respiro internazionale sarà in scena il 23 marzo con “Nass” [People] di Massala Dance Company, una prima italiana con le coreografie di Fouad Boussouf, nato in Marocco, che unisce hip hop, danza contemporanea, balli tradizionali nord africani e la nuova arte circense in un ritmo primordiale e incalzante.

Per gli spettacoli Bella Addormentata, Messiahaendel e Nass sono previste masterclass gratuite per gli allievi delle scuole di danza della città, occasione preziosa di formazione con maestri di grande talento.

Conclude la stagione (14/4) l’appuntamento, fuori abbonamento, con il tradizionale Gala a cura delle scuole di danza della città.

Dal 21 settembre nuovi abbonamenti (da euro 40 a euro 95) presso biglietteria del teatro 0721 387621.

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *