Playlist a Pesaro: musica di qualità

È con una delle figure più conosciute e carismatiche del Gospel internazionale che si apre l’intensa stagione di Playlist a Pesaro: uno spazio che dà voce ai diversi generi musicali in sinergia con le realtà artistiche della città e il coinvolgimento di giovani promesse nel campo della musica d’autore, in piena sintonia con l’offerta della Città della Musica.
Dopo l’anteprima con la mitica Patti Smith, questa sera, al Teatro Rossini alle 21, di scena l’esilarante Pastor Ronald Hubbard con altri sei artisti, fra cantanti e band: voci potenti e vellutate in pieno stile black, per due ore di musica gospel in cui si inseriscono elementi di comicità e umorismo che trascinano lo spettatore in un vortice di sano divertimento.
Dottor Ronald Ixaac Hubbard (Pastor Ron) è conosciuto, infatti, anche come “Triple Man” che non solo significa che è in grado di cantare, ballare e recitare, ma che, nel suo lavoro, è guidato e ispirato dalla più forte “Trinità”: dal Padre, dal Figlio e dallo Spirito Santo. Ron è convinto che vi siano tanti modi per divulgare la Parola di Cristo: attraverso produzioni discografiche, palcoscenico o sermone, ma, soprattutto, con sincero e sano umorismo. La sua esperienza in campo teatrale è estesa e varia. Lo zelo, la competenza e il carisma che il Pastore Ron mette nel suo ministero, è incredibile se si pensa che già a 33 anni è un oratore pieno di esperienza e maestro di gospel. L’eccellenza di contenuti, la sua energia, sono esternati in un modo molto diretto: chi lo sente parlare difficilmente lo dimentica.

Il programma di Playlist prosegue sabato 5 gennaio con un appuntamento che è già quasi sold out: sul palco del Rossini di Pesaro, arriva l’atteso tour teatrale di Vasco Brondi/Le Luci della Centrale Elettrica ideato per festeggiare i dieci anni dall’uscita del primo album Canzoni da spiaggia deturpata, con la partecipazione di una piccola orchestra con archi, cori, percussioni e chitarre elettriche, in un mix tra la musica di oggi e quella di domani. Sempre al Rossini, anche l’appuntamento con il coro inglese The Tallis Scholars (9/2), il gruppo polifonico più celebre al mondo.

Tra gli artisti di nuova generazione, la piattaforma “Glocal Sound” propone quest’anno, alla Chiesa dell’Annunziata, Fusaro e Leonardo Gallato, emersi dalla omonima vetrina dedicata ai giovani musicisti e alle loro composizioni.

Roberto Cacciapaglia, pianista e compositore di fama internazionale, torna in Italia con il “Diapason Worldwide Tour” e sarà al Rossini il 9 marzo. Il 30 marzo, in collaborazione con Loop Live Club, si rinnova l’occasione d’incontro e di scoperta, all’Annunziata con Etta Bond, cantante e autrice dall’intensa voce soul che trae ispirazione dalla tradizione di Etta James e Billie Holiday.

Playlist ospiterà anche un microfestival (6/4) dedicato alle nuove tendenze musicali, nato da una collaborazione artistica con il diciassettenne pesarese Edoardo Gessi, mentre il 26 aprile, Mara Redeghieri, storica cantante nel Gruppo Ustmamo’, presenta Attanadarà (te ne accorgerai), canzoni anarchiche, di lotta e di resistenza, in collaborazione con Periferica e Anpi Pesaro. L’Hip hop sarà protagonista di due serate: una con Amir Issaa e l’altra con Nikkè. A maggio spazio a Nostromo, figura ancora “molto misteriosa” di origine marchigiana e Fosco17, speaker radiofonico e ingegnere nella vita di tutti i giorni. Playlist si concluderà con Fragili fiori, ovvero “artisti in erba della città in scena”.

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *