Santa Cecilia Street 2016

Una grande celebrazione della musica che si “impossessa” di 15 luoghi anche inconsueti della città, in un percorso itinerante e serrato con 36 musicisti e 28 concerti: Santa Cecilia Street ritorna ad ammaliare Pesaro sabato 19 e domenica 20 novembre per festeggiare la santa patrona della musica, di musicisti e cantanti.
Una intrigante maratona musicale con “assaggi” di musica da gustare in una piacevole passeggiata in città, in un percorso che inizia e si conclude da Piazza del Popolo. <3 anni fa fu una vera sfida – afferma l’assessore alla Bellezza Daniele Vimini – vinta con successo grazie alla grande partecipazione di pubblico. L’anno scorso abbiamo addirittura avuto problemi di capienza di alcuni spazi, segno che l’iniziativa è sempre più sentita. Quest’anno i musicisti non si esibiranno per strada, vista anche l’incertezza del clima, e stiamo abbracciando l’idea di “spostarci all’aperto” in occasione della festa della musica del 21 giugno.> I concerti spazieranno dalla monodia cinquecentesca alle avanguardie contemporanee passando per le sperimentazioni elettroniche degli anni ’70 del Novecento. Il successo dell’iniziativa sta nella realizzazione di tanti “microconcerti” che si svolgono in luoghi particolari, da quelli cosiddetti “deputati” come la chiesa dell’Annunziata o della Maddalena, fino ai Musei Civici, all’Ufficio Tributi o allo Scalone Monumentale dell’ex Tribunale, al salone centrale della sede di Banca Marche in Corso XI Settembre.
<Gli artisti di questa edizione provengono tutti da fuori Pesaro – ha annunciato il Maestro Marco Mencoboni, direttore artistico di Santa Cecilia Street – poiché questo evento pesarese è ormai famoso in tutta Italia. L’altra novità è che non sono in programma musiche di Rossini, fermo restando che qualche musicista non lo proponga nei bis.>
All’interno del variegato contenitore anche il concerto di apertura della Stagione Concertistica con la prestigiosa presenza di Krystian Zimerman al Teatro Rossini domenica alle ore 18 e, da segnalare, la performance degli allievi del liceo musicale G. Marconi, coro ed ensemble di archi e chitarre, sabato alle 21 alla chiesa dell’Annunziata, segno di una aperta sinergia con le realtà musicali cittadine. Sabato 19 novembre, alle ore 18, partirà l’anteprima di Pesaro 2211 Santa Cecilia Street, nel cuore del centro storico, con una serie di “improvvisazioni su sintetizzatori marchigiani” nel porticato di Palazzo Ducale, cui seguiranno 5 concerti, tutti alla chiesa della Santissima Annunziata, dalle 19 alle 22,30. Domenica mattina alle 10 si riparte dal balcone di Casa Rossini e si arriverà alla mezzanotte con una “buonanotte in Bach” da Piazza del Popolo.

Il progetto è promosso dal Comune di Pesaro/assessorato alla Bellezza e Vivacità-Assessorato alla Gestione e Amat, in collaborazione con: Sistema Museo, Fondazione e Conservatorio G. Rossini, E lucevan le stelle Music, Rema, Arti Grafiche Pesaresi. La fruizione di alcuni luoghi è possibile grazie alla disponibilità di: Prefettura di Pesaro e Urbino, Arcidiocesi di Pesaro e Urbino, PP. Agostiniani Scalzi, Ente Olivieri, Nuova Banca Marche. Ingressi con card Pesaro Cult tranne che per le chiese del Nome di Dio e di Sant’Agostino e nell’agenzia principale di Nuova Banca Marche.

Infopoint a Casa Rossini e ai Musei Civici

TUTTO IL PROGRAMMA SU www.pesarocultura.it

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *