The Black Blues Brothers al Rossini

Un fuori programma d’eccezione per la stagione del Teatro Rossini: una vera chicca, offerta nel periodo delle feste natalizie, che, sull’onda del successo di pubblico e di critica ottenuto in tutta Europa, arriva a Pesaro: questa sera, ore 21, di scena The Black Blues Brothers, cinque scatenati acrobati/ballerini che uniscono la fisicità e la plasticità dei movimenti che richiamano le loro origini africane al sound inimitabile del Rhythm & Blues, dando vita a uno spettacolo acrobatico, dinamico, comico e musicale per tutta la famiglia promosso dal Comune di Pesaro con l’AMAT.
Tra circo contemporaneo e commedia musicale, questa produzione, nata dalla fantasia di Alexander Sunny (già produttore di spettacoli di successo e curatore di speciali Tv sul Cirque de Soleil), tra gag esilaranti, buffi striptease e spassose sfide di ballo, ha conquistato teatri e festival di tutta Europa.

LA TRAMA

In un elegante locale stile Cotton Club, seguendo le bizze di una capricciosa radio d’epoca che trasmette musica rhythm’n’blues, il barman e gli inservienti si trasformano in equilibristi, sbandieratori saltatori e giocolieri col fuoco. Ogni oggetto di scena (sedie, tavoli, appendiabiti, vasi e persino specchi) diventa uno strumento per acrobazie mozzafiato e coinvolgimento costante del pubblico. Sulle travolgenti note della colonna sonora del leggendario film, i Black Blues Brothers fanno rivivere ogni sera uno dei più grandi miti pop dei nostri tempi a colpi di piramidi umane, limbo col fuoco, salti acrobatici con la corda e in due cerchi. Nessuno resiste all’energia di questo straordinario gruppo di artisti: con oltre 450 repliche in tutta Europa (Spagna, Francia, Germania, Svizzera, Polonia, Belgio, Ungheria, Repubblica Ceca, Slovacchia e naturalmente Italia) e più di 120.000 spettatori questo show ha elettrizzato gli spettatori di prestigiosi teatri, scatenato ovunque standing ovation. Ogni performance dei Black Blues Brothers si trasforma in un evento mediatico di forte richiamo, dalle loro partecipazioni tv (Tú sí que vales, Le plus grand cabaret du monde) alle esibizioni per Papa Francesco e per il Principe Alberto di Monaco. Annunciati da grandi titoli sui giornali e da video virali sui social network, lasciano un ricordo indelebile nel pubblico e nella stampa.

LE ORIGINI

I Black Blues Brothers portano nel cuore la loro terra, il Kenya, provenienti da Sarakasi. Lì si occupavano di teatro sociale in situazioni difficili ed è forse per questo che ancora oggi quando sono in scena scatenano tutta la loro gioia di vivere. Hanno scoperto che il circo è un potente mezzo di emancipazione e aggregazione ed ora lo trasmettono al pubblico durante workshop pratici di acrobatica organizzati da Open Circus, progetto di ricambio generazionale e formazione del pubblico sostenuto dal MiBAC. Un’esperienza multietnica, un modo per conoscere sé stessi e i propri limiti, provando a superarli, per aprirsi agli altri collaborando con loro. Kevin, Michael, Norris, Dennis e Sylvester, ognuno con una propria personalità, non mancheranno di stupire e divertire: giochi, scherzi, momenti mozzafiato di eccellenze acrobatiche e un pizzico di improvvisazione.

Lo spettacolo è scritto e diretto da Alexander Sunny, le coreografie sono di Electra Preisner e Ahara Bischoff, le scenografie di Siegfried e Loredana Nones, Studiobazart.

Informazioni: biglietteria del teatro tel. 0721 387621.

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *