Un Galà di danza made in Pesaro

di ANTONELLA FERRARO – Variopinto e trionfale, il Gala delle Scuole di Danza , svoltosi al teatro Rossini di Pesaro, ha sorpreso gli spettatori per la bellezza e la varietà delle coreografie e la tecnica dei danzatori , anche giovanissimi, che si sono esibiti in palcoscenico, confermando la realtà della nostra città come una fra le più ricche e feconde nel settore dell’arte coreutica. Degna conclusione di una stagione che ha proposto spettacoli di altissimo livello, su iniziativa del Comune e dell’Amat, che per il terzo anno ha ospitato in cartellone sei spettacoli dedicati sia alla danza classica che contemporanea.

Un’arte che è bellezza, sacrificio e coraggio,  conduce e regala sogni e traduce in magia l’espressione corporea, spesso spinta ai limiti del possibile, con vette di perfezione che entusiasmano e commuovono sempre. Nove le formazioni protagoniste della manifestazioni, in rappresentanza di altrettante scuole pesaresi. ASD dance studio, diretta da Tanja Piattella, ha dedicato al contemporaneo una coreografia suggestiva ed avvincente, ideata da Cosmo Sancillo, Centuries Women.

L’Hip Hop Connection di Crystelle de Saint Maurice e Laura Giorgi ha proposto la bella Soundtracks(Made in Italy), con coreografie di Ippolito Rossi, Bernard Shehu, Alice Vegliò su colonne sonore di film famosi, fra cui una scritta dal nostro Riz Ortolani . Grande energia e doti acrobatiche da parte dei ballerini, tutti giovanissimi e innamorati di questa affascinante forma musicale nata sulle strade, che si fa spettacolo estemporaneo, vivendo nei vicoli e nelle piazze, sotto i portici, per le vie di ogni città.

Ecole d’Etoile si è cimentata con I Sette Raggi/Glamya/Lighters, su coreografie delle ideatrici e direttrici Lorenza Cecchini e Michela Signoretti.

Danz’Art di Cristian Giunta ha messo in scena una lunga performance dal titolo Corpo Connesso, dedicata alla moderna tecnologia ed all’alienazione umana generata dall’uso dei cellulari e della ininterrotta connessione in web.

Il Piccolo Principe e la Rosa sono stati protagonisti della sontuosa coreografia del Centro Studi Danza Balletto di Paola Forlani, su coreografie di Chiara Frulli, Lorenza Bello, Chiara Marchionni. Un tributo al libro epocale di Antoine de Saint Exupery, cui hanno partecipato numerosissimi danzatori di formazione classica e contemporanea: una combinazione tematica che ha visto la fusione di pezzi d’insieme, interventi modern, passi a due e piccoli eventi solistici di qualità.

Con Un, deux, trois, il Centro Danza Performance di Anna Rebecchi ha reso omaggio alla danza classica distillando frammenti su coreografie di Federica Bucci.

Luciano Melandri, noto ballerino del grande schermo, e il suo Centro Coreografico di danza A.S.D., hanno arricchito la performance Human, coreografata dallo stesso Melandri, con splendidi video metropolitani, posti in fondo scena, su figure di danza contemporanea ritmate e corredate da scelte musicali affascinanti e da un’ottima coordinazione fra gli interpreti.

Tutta per Rossini la coreografia di Atelier Danza Hanghart diretta da Rosanna Gorgolini e Annalisa Cioffi, , su coreografie della Cioffi, di Ilaria Barzetti e di Daniele De Angelis, che hanno coinvolto un gran numero di allievi di ogni livello, coronando la performance con l’esibizione di una pizza Rossini gigante.

Eccellente conclusione con A.S.D. Studio Arte e Balletto di Maria Elena Andreoni, ideata dalla stessa direttrice della scuola e da Riccardo Moro. In questa Four Seasons, una riscrittura delle Stagioni vivaldiane, per un corpo di ballo di livello altissimo, che si configura come autentica compagnia di danza, sia per le pregiate qualità tecniche degli interpreti nel classico come  nel contemporaneo, sia per la perfetta sintonia e coordinazione corporea e gestuale dei ballerini, dieci ragazze e due giovanissimi danzatori, con l’ausilio di costumi raffinati ed eterei e di una nuance artistica sofisticata, che intride l’intera performance.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *