Una Aminta…interdisciplinare

La splendida favola pastorale di Torquato Tasso, Aminta, sarà in scena giovedì 6 aprile al Teatro Tiberini di san Lorenzo in Campo, nuovo, affascinante appuntamento di Teatri d’Autore 2016-‘17. Stagione di Prosa nei Teatri Storici della provincia di Pesaro e Urbino.
Una versione particolare, presentata dall’Ensemble Musicale Bella Gerit in forma di concerto per voci recitanti, canto e strumenti, per la regia di Pietro Conversano.

 Dopo la prima rappresentazione assoluta– avvenuta il 31 luglio del 1573 nell’isoletta di Belvedere, affacciata sul Po vicino Ferrara, al cospetto del duca Alfonso II e di tutta la corte estense -, Aminta fu allestita una seconda nel ducato di Urbino, nel febbraio dell’anno successivo, durante il carnevale. La recita era stata fortemente voluta da Lucrezia d’Este, andata in sposa a Francesco Maria della Rovere, figlio del duca di Urbino (già compagno di studi del Tasso diciassette anni prima).

Questo concerto-spettacolo è nato con l’intento di intraprendere la strada della interdisciplinarietà di linguaggi che furono alla base del Teatro Polifonico: quella particolare e assai diffusa pratica con la quale le commedie del Cinque/Seicento erano integrate da musiche originali composte appositamente per esse.

Sul palco Filippo Quintini Aminta, Giorgio Donini Tirsi, Francesca Di Modugno Dafne, Valentina Benvenuti Silvia, (con la partecipazione di Asia D’Arcangelo, voce fuori campo del dio Amore) e un terzetto di straordinari musicisti: Enea Sorini (canto, salterio, percussioni), Michele Carreca (liuto) e Pamela Lucciarini (canto). I paesaggi sonori naturali ed elettroacustici sono di David Monacchi.

 Alle ore 18.30 presso la Sala dell’Oratorio l’Aquilone appuntamento di Scuola di Platea con Claudia Rondolini: “S’ei piace, ei lice: il mito dell’età dell’oro nell’Aminta di Tasso”, in collaborazione con il Liceo Scientifico Torelli di Pergola.
Dalle ore 20, nel foyer del Teatro Tiberini, Buffet di Stagione, degustazione a cura dell’Associazione Stramonio.

 INFORMAZIONI
Rete Teatrale della provincia di Pesaro e Urbino tel. 0721 3592515, cell. 366 6305500
www.amat.marche.it   reteteatripu@amat.marche.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *