A Montefabbri è Fiesta Global

Montefabbri, lo splendido borgo medievale dell’entroterra pesarese verrà inondato di musica teatro, danza, artisti di strada, installazioni, mostre, incontri con artisti, gastronomia, laboratori creativi, giochi per bambini, e tanto altro ancora per la 15esima edizione di Fiesta Global da venerdì 20 a domenica 22 luglio. 101 spettacoli e 50 artisti in 3 giorni son il cuore e l’anima di una manifestazione che fin dalla prima edizione ha avuto come obiettivo l’integrazione, a partire da quella culturale, organizzata dall’associazione Tribaleggs e patrocinata dal Comune di Vallefoglia, dalla Provincia di Pesaro e Urbino e dalla Regione Marche.

«Siamo partiti quasi per scherzo eravamo giovani ragazzi con tanti ideali: ora la festa si sta allargando sempre di più, in 3 giorni 60/70 ragazzi dai 18 ai 40 ci lavorano con passione. – ha evidenziato Alessandro Mengarelli dell’associazione Tribalegss, organizzatrice dell’evento – Abbiamo sempre voluto far capire come attraverso la conoscenza si possa stabilire un contatto con altre culture e tradizioni. È questa la bellezza dell’interculturalità, del dialogo tra realtà. Avremo due importanti eventi al riguardo: l’inaugurazione della mostra fotografica ‘100 giorni di solitudine’ dell’artista palestinese Needa Badwan, che sabato alle 21.30 incontrerà il pubblico per parlare della sua esperienza, e momenti musicali con Jabel Kanuteh del Gambia, che proporrà musica africana suonando un particolare strumento come la kora Inoltre, grazie a The Labirint, progetto di turismo responsabile, “guatemalizzeremo” con foto, video ed elementi della natura una via di Montefabbri e ci sarà anche un’esposizione di istantanee polaroid scattate al momento (photo boot)».

Tra gli artisti e le performance da segnalare quest’anno: “Piano Mirroring” che, all’interno della chiesa, vedrà un pianista comporre uno spartito personalizzato, guardando negli occhi l’interlocutore e traducendo in musica la sua personalità; l’artista bulgaro Teodor Borison e il suo particolarissimo “mondo delle marionette” con lo spettacolo vincitore del premio nazionale arte di strada 2014 “La Catena di Zampanò” di Rimini, composto da 7 microstorie ispirate ognuna ad un’idea meravigliosa; l’ensemble “Quetzalcoatl” (Messico) con percussioni, fuoco e danza attraverso strumenti messicani, cultura e rituali aztechi in un personalissimo stile di espressione artistica che permette di esprimere, trasmettere e assimilare l’unione tra il ritmo, il fuoco e la terra. Quetzalcoatl emana energia e connette tutti i sensi umani, portando lo spettatore fuori dal tempo. Sull’arco e sul cortile del borgo video proiezioni in 3D a partire dalle ore 21.

L’ingresso ha un costo di 3 euro come “contributo culturale”. Maggiori info su: www.fiestaglobal.it e sulle pagine fb Fiesta Global e Fiesta Global associazione Tribalegss.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *