From Pesaro with Love

E’ ancora una volta affidata ai Camillas (di cui abbiamo rubato l’immagine del loro fan club) la chiusura di TeatrOltre, che, dopo una lunga ed intensa carrellata di spettacoli che hanno spaziato nelle arti sceniche con curiosità ed eleganza, offre alla città la seconda edizione di From Pesaro with love, maratona musicale con i protagonisti della scena rock pesarese e nazionale, in programma domenica 29 maggio,  alle ore 18 nella Chiesa dell’Annunziata e alle 20 al Teatro Rossini.

I mattatori responsabili della kermes, con la direzione artistica di Mirko Bertuccioli del Plastik Music Dispenser di Pesaro, propongono quest’anno cantautori e gruppi interessanti: da Flavio Giurato, agli stessi Camillas, il dj pesarese Dyno, i Brothers in Law, Montezuma, Soria e My Sweet Kalashnikov + Zona MC.

Si parte alle ore 18 alla Annunziata con i Soria la band nata un po’ per scherzo e un po’ per necessità, quando Stefano Tombari (Sprinzi, The Miles Apart) ha chiamato alcuni amici di altre formazioni, Lorenzo Guccini (Montezuma), Carlo Minucci (Turbopeluches, Dj Minaccia) e Paolo Garulli (Sybil Vane), per aiutarlo a suonare i suoi pezzi ad un concerto. Il genere è quello del cantautorato indie-emo-rock in inglese come quello dei “bei vecchi tempi”. A seguire i My Sweet Kalashnikov e i Zona MC considerati i fari della breakcore della costa est: il primo è un romagnolo che, improvvisando rime, ingurgita l’universo fino a creare all’interno del rap un buco nero filosofico (valido 5 cfu nelle università del futuro), mentre il secondo viene da Pesaro with love, e per l’occasione si nutrirà del corpo musicale di Riz Ortolani, il suo compaesano recentemente scomparso.

Ad inaugurare la serata al Rossini saranno proprio I Camillas che, dopo il successo di Italia’s Got Talent dell’anno scorso sono diventati un trio con l’arrivo del batterista Enrico Liverani, hanno pubblicato il loro primo romanzo La rivolta dello zuccherifico e presenteranno il loro nuovo album Tennis d’amor. A seguire i Montezuma, band nata nel 2005, che ha all’attivo la partecipazione a molti festival nazionali ed internazionali, cui seguirà Flavio Giurato, uno dei più grandi cantautori italiani viventi, “il segreto meglio custodito della scena cantautorale italiana”. Giurato, artista di culto per addetti ai lavori e appassionati, autore di tre album meravigliosi tra il 1978 e il 1984 (Per futili motivi, Il tuffatore e Marco Polo), a distanza di 12 anni, proporrà La scomparsa di Majorana. Tra chitarre scintillanti e polverosi riverberi, un suono luminoso di adolescenze oscure, periferie e amore, saliranno quindi sul palco I Brothers In Law. Conclude la serata il mitico dj pesarese Dyno che ha scoperto la passione per la musica elettronica e i sintetizzatori analogici alla giovane età di 15 anni. Il suo primo singolo è stato prodotto nel 1995 e per oltre due decenni Dyno si è affermato come uno dei più eclettici e rispettati produttori italiani.

Info: Teatro Rossini 0721-387620/21, AMAT 0712072439

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *